Assistente bagnante: regolamento in alto mare

Assistente bagnante

Il regolamento in oggetto riguarda l’importante figura dell’assistente bagnante, che da alcuni anni è obbligatoria per le acque marittime, interne e piscine, in pratica il responsabile della sicurezza, appunto come assistente bagnante.

Doveva diventare operativo lo scorso 2 dicembre 2016 (G.U. n. 269 del 17.11.2016) il Decreto n. 206 del 2016 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, salvo imprevisti, ma nel paese dove l’imprevisto è la regola non poteva che essere rimandato.

Il regolamento che prevede nuove norme per l’individuazione del personale autorizzato con qualifica per tenere i corsi di formazione al salvamento e assistenza bagnante, per il rilascio delle abilitazioni riguardo l’esercizio e lo svolgimento dell’attività di assistente bagnante.

Occorre attendere ancora un anno

L’art. 9, comma 2, del d.l. 30 dicembre 2016, n. 244 (c.d. Decreto Milleproroghe) rimanda di altri 12 mesi all’entrata in vigore del nuovo regolamento.

Prorogata al 31 dicembre 2017 l’entrata in vigore del decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti del 29 luglio 2016, n. 206, quindi ne consegue che le autorizzazioni all’esercizio di attività quali la concessione dello svolgimento delle pratiche di salvamento acquatico, come anche i corsi di formazione, relativi alla data antecedente il 31 dicembre 2011, hanno una proroga fino al prossimo 31 dicembre 2017.

All’articolo 2, comma 3, del decreto-legge 25 marzo 2010, n. 40, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 maggio 2010, n. 73, le parole: «31 dicembre 2016» sono sostituite dalle seguenti: «31 dicembre 2017».

Un anno “sabbatico” per l’assistente bagnante

Stando così le cose non cambia nulla fino a dicembre, un ritardo di un anno, quindi il regolamento resta nel limbo per altri 12 mesi circa, in una sorta di anno sabbatico prima di entrare in vigore.

A volte tuttavia è meglio aspettare con la sicurezza e certezza che alcune regole siano cambiante, piuttosto che non avere alcuna prospettiva futura, quindi, come al solito non resta che aspettare, e un po’ sperare.

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.