Le novità del modello Redditi SC 2018 e le società sportive dilettantistiche lucrative

modello Redditi SC 2018 ssdl

Le novità relative alla Legge di bilancio sono state numerose e coloro che hanno deciso di passare al for profit ne stanno prendendo atto, proprio come le associazioni che hanno deciso di rimanere no profit. Tuttavia, in particolare per le società sportive dilettantistiche lucrative, ci sono altri cambiamenti da considerare: quelle relative al modello Redditi SC 2018.

A questo proposito, è innanzitutto opportuno sapere che, grazie al provvedimento protocollo n. 24824/2018 dello scorso 30 gennaio, l’Agenzia delle Entrate ha dato la sua approvazione per il nuovo modello di dichiarazione “Redditi 2018-SC” e ha comunicato le istruzioni per compilarlo e presentarlo per via telematica (ai sensi dell’articolo 1, comma 932, L. 2015/2017) entro il prossimo 31 ottobre 2018, che dovranno seguire tutti i soggetti con il periodo d’imposta che coincide con l’anno solare. Il tempo a disposizione è tanto, ma essere già in possesso delle giuste informazioni è sempre la soluzione migliore.

Cosa dovreste sapere sul modello Redditi SC 2018

Anche le società sportive dilettantistiche lucrative dovrebbero considerare che il nuovo modello è stato predisposto per le società e per i tanti enti commerciali con sede nel territorio italiano, nonché per i soggetti non residenti ma equiparati, che dovranno dichiarare i loro redditi corrispondenti al periodo d’imposta del 2017.

L’Agenzia delle Entrate ha dato la sua approvazione persino per i modelli e per tutte le istruzioni relative alla trasmissione dei dati rilevanti per l’applicazione dei parametri da seguire per il periodo d’imposta 2017, che dovranno essere inviati dalle esercenti attività d’impresa senza approvazione degli studi di settore e che quindi operano seguendo le condizioni di inapplicabilità precedentemente individuate all’interno dei provvedimenti relativi all’approvazione degli studi stessi.

Dovreste sapere inoltre che le più importanti novità del modello Redditi SC 2018 possono essere ritrovate nel frontespizio, nel quadro “RF-Reddito d’impresa”, nel quadro “RN – Determinazione dell’IRES” (che le società sportive dilettantistiche lucrative dovrebbero particolarmente considerare), nel quadro “RQ – Altre imposte”, nella sezione “Prospetti Vari – quadro RS” e nel quadro “OP – Comunicazioni per i regimi opzionali”.

Gli elementi inseriti e le altre novità del modello Redditi SC 2018

Nel modello potrete trovare la casella “Impresa sociale”, precisamente nel riquadro “Altri dati”, che necessita una maggiore attenzione da parte dei soggetti in possesso appunto di un’impresa sociale (articolo 1, comma 3, D.Lgs. 112/2017), che dovranno ovviamente barrarla. Alla documentazione, nella parte “Tipo di dichiarazione”, è stata aggiunta inoltre la casella per l’addizionale IRES di 3,5 punti percentuali all’aliquota (articolo 77 Tuir per gli enti creditizi e finanziari, che però esclude le società di intermediazione mobiliare e di gestione). Sono stati aggiunti nuovi codici tra le variazioni in aumento e in diminuzione, due colonne per l’agevolazione relativa agli utili e agli avanzi di gestione delle imprese sociali, e altri codici inerenti alla proroga delle disposizioni agevolative del “super e iper-ammortamento”.

Per quanto riguarda il quadro “RN – Determinazione dell’IRES”, sarà possibile trovare un campo in più, dove si dovrà inserire l’ammontare delle perdite ricevute (riferibili ad una nuova attività produttiva, commi 76 e 77, articolo 1 L. 232/2016) calcolabili in diminuzione del reddito correlato al medesimo periodo d’imposta della cessione. A questo proposito, è utile ricordare che l’aliquota IRES è fissata al 24%, in luogo del 27,5%, e che l’imposta addizionale è di 3,5 punti percentuali all’aliquota (di cui all’articolo 77 Tuir per gli enti creditizi e finanziari). Inoltre, per le società sportive dilettantistiche lucrative riconosciute dal CONI, è prevista un’importante agevolazione: l’aliquota IRES passa al 12%.

Tra le altre modifiche del modello Redditi SC 2018 troviamo infine alcuni aggiornamenti relativi alla “Rideterminazione del valore dei terreni e delle partecipazioni”, campo da riempire avvalendosi di una perizia redatta da professionisti abilitati; alle “Spese di riqualificazione energetica” e alle “Spese per interventi su edifici ricadenti nelle zone sismiche”, per le quali è necessario tenere in considerazione la proroga delle agevolazioni per le spese sostenute a riguardo. Infine, sono stati immessi nuovi prospetti quali la “Comunicazione art. 4 – D.M. 4 agosto 2016” (per i contribuenti che eseguono la trasmissione telematica delle operazioni Iva) e  il “Grandfathering – Opzione marchi d’impresa” (Patent Box), ed è stato modificato il prospetto “Perdite di impresa non compensate”.

Insomma, il nuovo modello Redditi SC 2018 è più complesso rispetto al precedente. Pertanto, anche le società sportive dilettantistiche lucrative dovranno prepararsi, ma soprattutto conservare tutti i documenti più rilevanti. Chiedendo aiuto al professionista che si occupa della vostra contabilità, saprete certamente cosa fare, quali documentazioni presentare e quali sono gli eventuali altri termini di consegna da rispettare.

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.