Le precisazioni del Ministro Lotti

Ministro Luca Lotti

Si ritorna sulla questione della proposta di Legge sullo Sport Dilettantistico, che dopo i primi “allarmi”, per altro non del tutto ingiustificati, arriva la lettera del Ministro Lotti a far chiarezza una volta su tutte. Per quanto riguarda le norme contenute nella nuova Legge di bilancio, il Ministro precisa che non ci sono incompatibilità tra sport dilettantistico e attività d’impresa, sottolineando che non ci saranno cambiamenti di sorta per le Associazioni né per i volontari del Terzo Settore.

Su questo punto ha ulteriormente precisato che gli addetti qualificati sono una risorsa irrinunciabile per il paese, che grazie a loro un intero settore può contare sullo sviluppo futuro e sulla possibilità di nuovi investimenti nel settore.

Innalzamento della soglia d’esenzione fiscale

L’innalzamento della soglia per l’esenzione fiscale passa dai 7.500 Euro ai 10.000, un passo importante che consente una retribuzione sicuramente più degna di questo nome, che al tempo stesso incentiva chi dedica il suo tempo e professionalità al servizio dello sport in ambito dilettantistico ma soprattutto sociale.

Qualcosa cambia, anche se non sappiamo fino a che punto, secondo il Ministro queste nuove misure favoriranno molto lo sviluppo del settore sportivo dilettantistico, e forse ha ragione lui, tuttavia per valutare davvero tutto l’impianto delle riforme nella sua eventuale efficacia, si dovrà attendere almeno un anno per fare un bilancio.

Sport dilettantistico e benefici

Queste misure dice il Ministro, produrranno un minor gettito fiscale per circa un miliardo, in altre parole, soldi che entreranno in meno per via delle nuove misure a favore dello sport dilettantistico, e qui forse sorge il problema delle speculazioni!

Se come dicono le nuove riforme, consentiranno una migliore gestione delle Associazioni, con maggiori e migliori benefit, questo com’è ovvio che accada, accenderà la lampadina di molti speculatori che avvieranno delle Associazioni di facciata per lucrare.

Tuttavia su questa eventualità il Ministro Lotti ha già fatto sapere che non mancheranno i controlli, coordinati tra le forze dell’ordine e il Coni, insomma non ci sarà spazio per i furbi, almeno si spera!

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.