L’esercito dello sport in black!

A quanto pare hanno concesso delle “agevolazioni rafforzate”, anche se poi nella realtà vuol dire smantellare lo sport dilettantistico, perché queste agevolazioni impongono nuovi obblighi e regole stringenti alle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche, le quali in molti casi non riusciranno a sostenere, però le chiamano “agevolazioni”!

Questo è solo uno dei tanti problemi, infatti, lo sport dilettantistico e comunque tutto lo sport in ambito associazionistico è nel mirino da almeno 8 mesi, durante i quali sono susseguite tutta una serie di proposte vessatorie e scoraggianti, in molti casi riuscendo anche nell’intento.

Siamo a una svolta, pare che il supporto sociale di molte associazioni non sia più necessario, così come in molti altri settori si pensa a delegare il tutto alle corporazioni e comunque a privatizzare tutto, anche il sociale!

Posti di lavoro a rischio?

In Italia sono circa 90 mila occupati che lavorano nelle Associazioni in molti ambiti differenti, di questi moltissimi non sono in regola o lavorano con contratti temporanei o cosiddetti flessibili, che altro non vuol dire che, senza tutele e garanzie.

Il volume complessivo del giro d’affari delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche è di circa 14 miliardi di Euro, una cifra colossale pari e in molti casi superiore a molte altre categorie, ed è forse proprio per questo motivo che “vogliono metterci mano”.

La riforma di un sistema che ne snatura l’essenza

Le tanto discusse riforme per molti interpreti dell’associazionismo vogliono dire mettere fine a un sistema autoreferenziale assistito, con il chiaro intento di spostare tutto verso le società private, che ovviamente non sanno neppure cosa vuol dire sociale.

Quel che spesso non si considera è il giusto compenso per chi si presta in queste attività, che sia a tempo pieno o part-time non fa differenza, la cosa che invece conta è che manca effettivamente una volontà profonda di tutelate le Associazioni, se non altro le riforme vanno in questa direzione, poi vedremo!

 

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.