Non chiamatele Associazioni, ma abusivi please!

Pattuglia della Guardia di Finanza

Usavano un’Associazione come copertura per organizzare viaggi, evitando, di fatto, il pagamento del cosiddetto “obolo” statale, le tasse. Succedeva in quel di Loano, le persone coinvolte usavano la copertura della loro Associazione Sportiva Dilettantistica per organizzare viaggi e vacanze in montagna a prezzi molto più competitivi della concorrenza, sfruttando i benefici e fiscalità di cui godono le Associazioni, di fatto, lucravano incassando senza alcun pagamento.

Li hanno smascherati gli agenti della GdF che hanno eseguito controlli e verifiche fiscali fino al pedinamento con il fine di raccogliere prove schiaccianti dell’abusivo uso dell’Associazione a scopo di lucro. Episodi non nuovi ma che lasciano sempre l’amaro in bocca specie per quanti s’impegnano davvero nel volontariato facendo lavorare davvero e seriamente le Associazioni!

Regole certe e controlli

La riforma è il tema alla base di molte discussioni riguardanti il Terzo Settore che da mesi sta monopolizzando il settore, con tutti i problemi di cui si discute e delle nuove regole che sono ampiamente da rivedere, senza contare poi i tagli in programma, notizie come questa non fanno altro che aggravare una situazione già ampiamente mal messa.

L’abusivismo non è nuovo ovviamente, ma in questo momento preciso calcare la mano mediaticamente oltre che dannoso è anche fuori luogo, non si può tirare in ballo le Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche e accostarle a vicende come queste, si rischia di far passare un messaggio negativo che danneggia pesantemente il Terzo Settore e decine di miglia di persone che onestamente s’impegnano e lavorano in tale settore!

Chiarezza e distinzione tra chi opera e chi lucra!

Gli operatori onesti delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche sono la quasi totalità, poi certo, ci sono sempre soggetti che creano il “paravento” dell’associazionismo per fare i propri affari a danno della collettività, ma in nessun caso queste vanno chiamate associazioni, semmai abusivi, perché di questo si tratta.

Nessuno tocchi il Terzo Settore già ampiamente sotto stress, evitiamo almeno di associarle a queste ridicole farse del tutto illegali e fuori legge, le Associazioni sono l’ossatura del sistema sociale italiano, penalizzarle vuol dire danneggiare milioni d’italiani che lavorano e molti altri che possono beneficiare del loro operato!

Menu

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Per maggiori informazioni consulta l’informativa cookie.